LEGGE DI COSTE DI 1988:  PUNTI PIU IMPORTANTI DELLA LEGGE DI COSTE

Home    Atrás

 

 

 

 

 

 

 

DEFINIZIONI>>

Sono beni di dominio pubblico marittimo-terriera dello Stato :

1.     La riva del mare e dei fiumi, che includono:

 

a.     La zona maríttimo-terriera (zona compresa tra l’alta e la bassa marea) e la limitazione fino dove arrivano le onde delle peggiori tempeste conosciute.

b.     Le spiagge o zone di deposito di materiale liberi, come sono la sabbia e la ghiaia, queste includono le scarpate e le dune con o senza vegetazione.

 

 

Art.4 d- Norm Della Legge di Coste>>> IN RELAZIONE CON LA INCLUSIONE DELLE DUNE

Saranno comprese nella delimitazione della spiaggia le catene di dune che stanno in desenvolupamento, movemento o evoluzione per l’azione del mare o del vento marino. In aggiunta, s’ includerano le dune fissate per la vegetazione fino dove sara` necesità per garantire la stabilità della spiaggia e la protezione de la costa.

 

 

DEMARCAZIONE>>

 

La demarcazione approvata, quella che si adatta alle caratteristiche fisiche di questa legge, dichiara la possessione e titolarità a favore dello Stato, senza che l’inscrizione del Registro della Proprietà puoi prevalere verso la natura pubblica dei bieni comprese dentro de la demarcazione.

 

 

AREA DI SERVITÙ>>

 

L’area di servitú di protezione coinvolge una zona di 100 metri dal límite della demarcazione verso l’interno della terra ferma.

 

L’area di servitú di transito coinvolge una zona di 6 metri dal límite della demarcazione verso l’interno della terra ferma.

 

In queste zone, e` solo permesso eseguire i lavori, le installazioni e l’attività che, per la sua natura, non possono essere situate in un altro posto.

 

 

 

LE PROPRIETA COMPRESE IN DOMINO PUBBLICO>>

 

I titolari delle zone comprese nell’aree marittimo-terriera che erano di propietà privata prima dell’inizio di questa legge passeranno ad essere di  dritto d’uso d’occupazione e di utilizzo di dominio pubblico maritimo-terriera. La concessione sara` di 30 anni, con la possibilità di prorrogare ancora altri 30 anni, sempre rispettando l’uso e utilizzazione essistenti, senza l’obbligo di pagare una quota.

 

 

>>L’edificazione e installazioni legali o quelle che ancora si devono costruire che hanno la licenza amministrativa di esigenzia, donate prima dell’inizio di questa Legge, faranno capo  alla stessa normativa del punto precedente, e in piú:

 

Se le edificazioni occupano terreno di dominio pubblico marittimo-terriero allora dovranno essere demolite (distrutte) entro la fine del periodo della concessione.

 

 

 

UTILITA PUBBLICA DEI TERRENI>

 

Se dichiarata l’utilità pubblica, ha effetto di esproprio dei terreni di proprietà privata quelle comprese nella disposizione transitoria seconda, e quelle comprese nella zona di servitú si è di necessità per garantire la difesa e uso del dominio pubblico marittimo-terriero.